Vai al contenuto

10 cose da verificare per assicurarti che il tuo business sia pronto per la Cina

Per cominciare ad entrare in Cina non basta assicurarsi che il mercato sia pronto per il tuo prodotto – devi anche assicurarti che il tuo business sia pronto per la Cina come mercato.

1. Il tuo sito è disponibile in cinese?
Se non sei sicuro della traduzione (ad esempio hai usato Google Traduttore e pregato che ti andasse bene) assicurati che venga rivista o rifatta da un professionista.
Se, invece, non hai nessuna traduzione, occupatene il prima possibile. Anche se alcuni cinesi capiscono l’inglese, è impossibile aspettarsi che tutti i tuoi clienti lo comprendano. Sarà molto meglio dare loro una mano con una traduzione in cinese semplificato, e se proprio vuoi dare un bonus agli utenti da Hong Kong, Macau e Taiwan, puoi aggiungere anche la traduzione in cinese tradizionale: tuttavia, il cinese semplificato basta in quanto è comprensibile da chiunque.


2. Il tuo sito è accessibile dalla Cina continentale?
Se non ne sei sicuro, puoi fare un test gratuito cliccando qui! In caso ti sia accorto che il tuo sito non è accessibile in Cina, o è parecchio lento, dovrai ottimizzare il tuo sito per la Cina.. Noi di SinoActive possiamo occuparcene per te o dare istruzioni ai tuoi tecnici per fare in modo che il sito possa essere regolarmente visitato dalla Cina da chiunque.

3. Il tuo sito è ottimizzato per uso mobile?
Se non ne sei certo puoi utilizzare il tester gratuito della Console di Ricerca Google dove ti basta inserire l’indirizzo del sito per ricevere la risposta che ti serve. Se non è ottimizzato a dovere, devi sistemarlo appena possibile. In Cina, rispetto ad altre nazioni, ci sono molte più persone, in proporzione, che utilizzano esclusivamente il cellulare per navigare su internet, perciò la maggior parte delle persone – a seconda di che tipo di prodotti e servizi offri – visiterà il tuo sito dal proprio smartphone. Assicurarti che si trovino in un ambiente piacevole mentre navigano garantirà una maggiore soddisfazione durante l’uso dei tuoi servizi. Ecco alcuni consigli su come ottimizzare il tuo sito per la Cina.

4. Il prodotto che offri esiste già in Cina?
Se no, ma esiste già qualche competitor, allora puoi fare del marketing paragonandoti con loro – mostrando i tuoi punti di forza e i loro punti deboli.Altrimenti, se quel che stai per rilasciare è un prodotto o un servizio mai visto prima, devi considerare anzitutto se va bene per la Cina come mercato. Se non lo è, o se non ne sei certo, dovresti pensare a richiedere una consulenza per capire che miglioramenti puoi apportare per soddisfare le esigenze del mercato locale. Una volta che sarà adeguato ai bisogni del mercato, dovrai considerare bene come effettuare il marketing prima di tutto – perché una volta che avrai cominciato con il marketing, non ci vorrà molto prima che la competizione si faccia vedere. Per questo motivo, devi prepararti bene. A seconda di cosa vuoi offrire, avrai bisogno di diversi mezzi e social. Chiedici un consiglio.

5. Sei tutelato contro il furto di proprietà intellettuale?
Se non ne sei sicuro, possiamo effettuare sia una verifica dello stato del tuo brand in Cina, sia, in caso di mancanza di tutele sufficienti, occuparci di registrare il marchio e seguire le varie procedure necessarie per garantire piena tutela della tua proprietà intellettuale. Se non sai bene come funziona la proprietà intellettuale in Cina, chiedici pure!

6. Hai una buona conoscenza del sistema politico e governativo cinese, e i modi in cui può influenzare la tua impresa?
Niente paura: nella maggioranza dei casi, la politica della Cina non influenza il business. A dirla tutta, le poche eccezioni esistenti sono per le grandi corporazioni – ed in quel caso un consulente sarà d’aiuto. Per fare degli esempi, parliamo di produzione veicoli, imprese minerarie e petrolifere o la ricerca scientifica. Se hai bisogno di altri dettagli, puoi leggere il nostro articolo sulla relazione tra politica e impresa in Cina, o chiedere direttamente a noi.
7. Hai intenzione di aprire un ufficio in Cina?
Se sì, ricorda che puoi scegliere tra un ufficio virtuale (che ti permette di tagliare notevolmente sui costi pur avendo un buon indirizzo, pur non essendo quasi in grado di usare lo spazio) o garantire ai tuoi impiegati un vero e proprio posto dove lavorare. In entrambi i casi, possiamo aiutarti a trovare una buona opzione a seconda del tuo budget e tipologia di business. Anche se non si direbbe, un ufficio nel centro di Shanghai non è sempre l’opzione migliore – senza considerare gli altissimi costi d’affitto.

8. La tua impresa ha diritto a incentivi governativi?
Cerca di scoprire di più sui piani quinquennali ed altre iniziative del governo cinese. Per aiutarti, abbiamo resoconti sull’iniziativa Made in China 2025, le Lianghui (Due sessioni) e i Liuwen & Liubao (sei punti da stabilizzare, sei garanzie) così da darti più idee. Se pensi che la tua impresa possa aiutare la Cina, o vuoi sapere come ottenere questi incentivi, chiedici pure!

9. Nella tua impresa c’è almeno una persona che parla cinese e di cui ti puoi fidare?
Se hai qualcuno che parla la lingua, ma non sei sicuro sia affidabile – o hai qualcuno di affidabile, ma non hai idea se il suo livello di cinese sia buono, cerca di risolvere i tuoi dubbi
. Sfruttare gli stereotipi che le persone hanno verso la Cina è molto facile, e senza una solida base in questa nazione, non avrai un inizio stabile.
Se non hai nessuno a cui affidarti, a seconda del tuo budget puoi scegliere se farti dare una mano da un consulente per iniziare, o trovare un membro locale per il tuo team. In entrambi i casi possiamo aiutarti.

10. Sei mai stato in Cina?
Molti degli stereotipi sulla Cina spariranno una volta che l’avrai visitata.
O, meno facilmente, man mano che scopri di più su questa nazione tramite le info presenti online. Per coloro che non possono permettersi il viaggio, possiamo consigliare di guardare qualche video su YouTube e siti simili così da capire che opportunità puoi ottenere in Cina.

Per concludere, se la maggior parte delle tue risposte sono sì, allora è chiaro che hai buone chance in Cina. Ricorda che i tuoi sforzi devono essere costanti e non temporanei, altrimenti perderai tutto. Anche se non pensi di poterti permettere uno sforzo a lungo termine, considera un supporto esterno piuttosto che rinunciare. Anche la rimozione di quattro piccoli compiti può aiutarti a gestire il tutto più serenamente. Che tu abbia bisogno di un supporto esterno o voglia richiedere l’ausilio di un team di consulenti professionisti, SinoActive sarà al tuo fianco per trovare la soluzione ideale. Contattaci e saremo a tua disposizione!

Altrimenti, e credici quando lo diciamo, sei sulla giusta strada. Leggere questo post ti ha già dato delle idee, e davvero tante imprese in Cina cominciano in condizioni del genere e riescono comunque ad avere successo. Non ha senso arrendersi così in fretta. Se hai tempo (magari non hai un prodotto da sfruttare subito che più tardi non avrà alcun successo) prenditi del tempo per avere un quadro chiaro di cosa dovrai fare. Aumenterà le tue chances di successo, e renderà il processo molto più semplice. Bonus: avrai molti meno incubi legati al tuo business in Cina 🙂
Sfrutta le risorse che abbiamo fornito di sopra per verificare o risolvere i tuoi problemi e contattaci pure via email se hai dei dubbi.
Saremo ben contenti di dare una mano – e completamente gratis.

Lascia un commento