Vai al contenuto

Automechanika Shanghai 2020, enorme fiera automotive

Pochi giorni fa (dal 2 al 5 Dicembre) abbiamo presenziato ad Automechanika Shanghai.
Automechanika, che nasce come Automechanika Francoforte in Germania, è la fiera leader nel settore automotive. Riparatori, innovatori, franchising, sistemi per autolavaggi, diagnostica, elettronica, meccanica, pezzi di ricambio, meccatronica… Tutti i rappresentanti maggiori di svariati settori si riuniscono periodicamente in diversi luoghi del mondo per trovare nuovi clienti, rafforzare rapporti già esistenti e scoprire progetti interessanti.
Automechanika Shanghai non ha certo una storia centenaria, eppure equivale ad un giro di affari e persone immenso. Il nostro team è stato presente fin dal 2015 all’edizione di Shanghai, e ha potuto paragonarla per esperienza personale alle Automechanika di Francoforte, Madrid, Birmingham, Atlanta e via dicendo.

Ingresso di Automechanika Shanghai nel 2019. Foto: Automechanika Shanghai

Shanghai ha dal 2016 il numero di espositori e visitatori maggiore di tutte. Batte perfino l’edizione madre di Francoforte, che fra l’altro si svolge a cadenza biennale.
Quest’anno, però, le cose sono state diverse. La fiera a Shanghai, sempre piena zeppa di gente, con code per gli ingressi e persino per le uscite… quest’anno aveva corridoi e corridoi vuoti.

Una delle Hall di Automechanika Shanghai nel 2020.

I visitatori ci sono stati, e anche gli espositori, ma molti meno del solito.
Questo, però, non significa che Automechanika Shanghai sia un fallimento. Vediamo perché.

Preparativi per Automechanika Shanghai 2021

Il modo più semplice e banale per comprendere se una fiera verrà ripetuta è verificare se verrà confermata l’edizione successiva. Sono già disponibili le date per Automechanika Shanghai 2021. Essa si terrà dal 24 al 27 Novembre del 2021.
Risulta palese che, data una decisione effettuata negli stessi margini degli altri anni passati, il calo di visite sia stato reputato come temporaneo, e il potenziale dell’evento rimane altissimo, specie per l’Asia (che nel 2019 ha registrato il 44% dei visitatori) e l’Europa (da cui provenivano il 27% dei visitatori). Per quanto riguarda i visitatori cinesi, quasi la metà proviene dalla Cina orientale, e un terzo è diviso tra Cina meridionale (dove il Guangdong predomina grazie alla forte presenza di autoriparatori professionali) e settentrionale.
Valutiamo, adesso, i risultati di Automechanika Shanghai 2020 comparati alle previsioni di Ottobre 2020 e ai risultati di Automechanika Shanghai 2018.

Un’esibizione in calo dovuto al COVID-19

Certamente quest’anno Automechanika Shanghai sarebbe potuta andare meglio. I numeri, infatti, mostrano che 3845 espositori si sono presentati in fiera, e poco meno di 80.000 visitatori da tutto il mondo, Cina inclusa. Lo spazio in utilizzo era di 280.000 metri quadrati, secondo le previsioni, ma molti spazi sono rimasti inutilizzati. La fiera ha avuto luogo presso il NECC (National Exhibition and Convention Center) di Shanghai, il centro fieristico più importante in Cina, presso il quale è organizzata ogni anno la famosa fiera dell’import CIIE (China International Import Expo).

Programma onlin della piattaforma AMS-live. Fonte: Automechanika Shanghai

Le previsioni degli organizzatori non sono state precisissime persino un mese prima dell’evento: Automechanika Shanghai ha dichiarato, infatti, di aspettarsi circa 160.000 visitatori, mentre ne ha registrati solo la metà. Possibilmente è stato fatto un errore di calcolo o è una dimenticanza. Nel 2018, per esempio, la fiera ha registrato 6269 espositori, 150.000 visitatori e ha ricoperto uno spazio di ben 350.000 metri quadrati. Risulta curioso che l’organizzatore si aspettasse la metà degli espositori ma più o meno il solito numero di visitatori, specialmente considerando la difficoltà con cui si può entrare in Cina in questo periodo a causa delle restrizioni anti-COVID, della riduzione dei voli internazionali, e via dicendo.

Prospettive per il 2021

Che nel 2021 il problema COVID-19 sia risolto o meno a livello mondiale, è praticamente certo che i numeri saranno superiori al 2020. Se la pandemia sarà stata completamente gestita, è probabile che i visitatori siano anche superiori agli anni passati, perché in molti vorranno rimettersi in pari con le nuove tecnologie e i nuovi prodotti presentati ad Automechanika Shanghai.
Consigliamo caldamente la partecipazione a tutte le aziende del settore con una presenza in Cina, e di fare una accurata valutazione alle imprese che, pur non avendo una base stabile in Cina, hanno interesse nel mercato orientale. Assicurarsi un posto ad Automechanika adesso sarà molto più semplice che farlo vicino fra una decina di mesi.

Lascia un commento