Vai al contenuto

Diga sullo Yarlung Zangbo: 3 volte la diga delle Tre Gole?

Il governo cinese ha deciso di implementare la produzione idroelettrica nel fiume Yarlung Zangbo. Yarlung Zangbo (chiamato anche Yarlung Tsangpo) è un fiume che scende dalle montagne del Tibet occidentale e scorre in tre diversi paesi: Cina, Bangladesh e India.

L’enorme valore di Yarlung Zangbo come fonte di energia

File:Brahmaputra River, Shigatse.jpg
Yarlung Zangbo nella prefettura di Shigatse, regione autonoma del Tibet, Cina Fonte: Wikipedia

Yan Zhiyong, presidente dell’impresa statale POWERCHINA, considera questo progetto come parte degli obiettivi a lungo termine del Paese. La Cina, infatti, si sta spostando sempre più verso le fonti energetiche rinnovabili e il suo impegno per neutralizzare il proprio impatto sull’ambiente entro il 2060 può solo accelerare un tale cambiamento.
Il progetto produrrebbe più di tre volte la produzione della diga delle Tre Gole, che è già la più grande fabbrica idroelettrica del mondo.
Il Global Times riporta le parole di Yan Zhiyong: “Non c’è parallelo nella storia… sarà un’opportunità storica per l’industria idroelettrica cinese”.

Specifiche tecniche del progetto sullo Yarlung Zangbo

Lo Yarlung Zangbo è un buon sito per testare l’ingegneria cinese su terreni difficili come l’area tibetana. Anche il lavoro dietro la diga delle Tre Gole è di per sé immenso e mostra gli incredibili sforzi della nazione cinese, Yarlung Zangbo sembra essere su un altro livello per diverse ragioni. Innanzitutto, la posizione: è molto meno accessibile. In secondo luogo, la diga delle Tre Gole è vicina a diverse città, e posizionata al centro della Cina. Un progetto che coinvolge questo fiume è molto più decentralizzato geograficamente e tecnicamente più difficile.

La diga delle Tre Gole a Yicheng, Hubei. Fonte: Britannica

Questo ci porta al terzo punto: cosa si farà dell’energia prodotta?
È probabile che essa coprirà interamente il fabbisogno del Tibet e sarà poi esportato nelle vicine province cinesi. La Cina potrebbe anche esportare l’elettricità pulita prodotta ai proprio vicini, il Bangladesh e l’India.
Inoltre, il Tibet da solo rappresenta quasi un terzo dell’intera risorsa idrica cinese. È possibile che questo progetto, che è limitato solo a una sezione specifica del fiume, apra investimenti per altri progetti altrove in Tibet, a vantaggio della regione, che è relativamente sottosviluppata.

Conseguenze economiche per Tibet e Cina

Il segmento approvato per il fiume Yarlung Zangbo può produrre circa 300 TWh di elettricità rinnovabile l’anno. Questo da solo soddisferà poco più del 4% dell’intero consumo annuale cinese, che era più di 7,2 PWh nel 2019. In confronto, gli Stati Uniti hanno consumato 4,2 PWh nello stesso anno.
Su base pro capite, ciò significa che in Cina vengono consumati 5,14 MWh da ogni individuo, mentre negli Stati Uniti il consumo è di 12,7 MWh2,5 volte di più. Tuttavia, il consumo cinese sta aumentando insieme al suo sviluppo di energia pulita ed alla crescita economica.

Chinese energy consumption is going up as time passes

Progetti come Yarlung Zangbo sono effettivamente necessari per sostenere la crescita economica cinese riducendo i tassi di inquinamento.
Inoltre, il valore del progetto ammonta a circa 20 miliardi di RMB all’anno di entrate future per la regione autonoma del Tibet. Ciò può aiutare il Tibet a diventare più autosufficiente, poiché dipende ancora fortemente dai sussidi del governo centrale.

Lascia un commento