Vai al contenuto

Il CAI sposterà a Est l’equilibrio economico globale?

L’UE e la Cina hanno convenuto in linea di principio di impegnarsi per l’Accordo Globale sugli Investimenti (o CAI).
Questo è avvenuto subito dopo una conferenza online tra il presidente Xi Jinping, il presidente Ursula von Der Leyen, il presidente Charles Michel, il cancelliere Angela Merkel e il presidente Emmanuel Macron.
Dopo cinque anni di lavoro, entrambe le parti stanno ora lavorando alle bozze finali degli accordi, che dovranno essere poi approvati prima di entrare in vigore.

Cosa significa il CAI per la Cina

La Cina sta usando il CAI come un modo per rafforzare i suoi partenariati commerciali, proprio come il lavoro svolto con il RCEP. Attraverso questi accordi, la Cina può impedire che guerre commerciali o addirittura embarghi minaccino la sua crescita economica e stabilità.
Per questo accordo, la Cina ha deciso di aprire ulteriormente le sue porte agli investimenti europei. Inoltre, la Cina ha promesso di non aggiungere nuove normative che potrebbero limitare le aziende dell’UE in settori chiave rispetto alle società cinesi. Ciò renderà più semplice per le aziende dell’UE investire nel mercato cinese. Altri punti includono il proseguimento dell’Agenda strategica 2025 per la cooperazione Cina-UE, che segue quella del 2020. Un accordo che mostra la volontà da parte cinese di rafforzare i rapporti con i paesi europei. Ciò è indipendente dalla loro presenza all’interno del progetto BRI.

I cinque leader coinvolti nella conferenza prima dell’accordo del CAI. Fonte: Asia Times

L’interesse da parte cinese al CAI come deterrente alla recente ostilità americana (tra le altre) è evidente. Ma non è tutto. Gli investimenti dell’UE possono anche aiutare la Cina a riprendersi dalla crisi del coronavirus. Sebbene la Cina sia l’unico grande paese che ha registrato una crescita durante il 2020, la pandemia non è finita e la Cina, come ogni paese, ha bisogno di tutti gli investimenti che può ottenere, a condizione che non danneggi in qualche modo la sicurezza nazionale.

Cosa significa il CAI per l’UE

Il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato: “L’accordo riequilibrerà le nostre relazioni economiche con la Cina”.
Per l’UE, gli accordi con la Cina e altri paesi sono estremamente importanti. In quanto Unione senza un reale potere politico, l’influenza economica è il modo migliore per proiettare peso sulla scena mondiale. Più accordi può fare l’UE, più si sentiranno protetti all’interno dell’Unione. A livello internazionale, l’UE acquisirà importanza anche per i suoi partner commerciali, tra cui, ad esempio, Stati Uniti e Russia. Può non essere un caso che questo accordo, dopo cinque anni di lavoro, avvenga subito dopo la Brexit. La Cina è, dopo tutto, uno dei principali partner commerciali dell’UE, con gli Stati Uniti al primo posto.

Investimenti europei in Cina per categoria. Fonte: Commissione Europea

Inoltre, in un periodo così instabile, la Cina ha fatto molti compromessi per soddisfare le esigenze dell’UE.
La Cina ha accettato di migliorare il rapporto con i suoi partner dell’UE fornendo maggiore trasparenza sul lavoro svolto dalle imprese di stato e fornendo migliori spiegazioni su come funzionano i sussidi statali. Un altro punto importante da discutere è stato in funzione di arrestare il trasferimento forzato di tecnologie in determinati campi. Le joint venture non saranno più necessarie per alcune attività: l’automotive è un esempio. In passato, le aziende straniere dovevano creare joint venture con aziende cinesi per poter vendere i loro veicoli fabbricati in Cina a clienti cinesi. Per questo motivo, ad esempio, VW collabora con SAIC e il trasferimento tecnologico derivante da questa cooperazione “50-50” ha consentito alla Cina di sviluppare più rapidamente la propria industria automobilistica.

L’equilibrio economico si sposterà verso est?

Considerando l’equilibrio economico globale che si trovava ad ovest, sulle rive dell’Oceano Atlantico, le cose sembrano ora cambiare. La Cina ha chiuso l’importante accordo RCEP che vale il 30% del commercio globale con l’ASEAN e le altre nazioni del Pacifico. Se CAI può essere completato e applicato correttamente, la quantità di influenza che la Cina può proiettare, combinata con i suoi investimenti esteri altrove, sarà molto maggiore. Potenzialmente, queste mosse potrebbero spostare l’equilibrio economico nel continente eurasiatico, a beneficio dei paesi membri e dei loro alleati e partner La parte europea ha invitato il presidente Xi a recarsi a Bruxelles per l’incontro annuale tra Cina e UE nel 2021. La data non è ancora stata fissata – poiché il COVID rende le cose più difficili da definire – ma l’invito ha davvero il suo valore.

Il CAI potrebbe determinare il futuro dell’Unione Europea

Ultimo, ma non meno importante, il fatto che sia il Congresso europeo che il Parlamento europeo dovranno entrambi approvare l’accordo finale aumenta l’importanza di avere un’Unione europea forte e coesa. È molto probabile che ci saranno pressioni da paesi ostili a tale accordo.
Che l’accordo venga firmato o meno, riuscire a unire l’Unione Europea attorno a una decisione così importante potrebbe diventare un passo incredibilmente importante per l’Unione Europea come entità politica che cambierà il futuro della politica globale, anche più prezioso della stessa CAI.

Lascia un commento