Vai al contenuto

Il Guizhou: tabacco, multiculturalismo, energia e liquori

Il Guizhou è una provincia senza sbocco sul mare della Cina sudoccidentale. Ha fatto parte della Cina sin dall’annessione da parte della dinastia Han nel 106 A.C.
Il Guizhou è stato anche una delle aree remote dove il Partito Comunista della Cina si è ritirato durante la Lunga Marcia, insieme allo Shaanxi.
La popolazione è piuttosto piccola con poco più di 30 milioni di persone. Ci sono minoranze consistenti, infatti oltre il 37% della popolazione non è Han. Nel Guizhou vivono etnie Miao, Bouyei, Dong, Tujia, Gelao, Sui e Yi.
La capitale è Guiyang, con circa 4 milioni di abitanti.

Mappa delle province, municipalità, regioni autonome e regioni amministrative speciali della Cina. Fonte: chokkicx / Getty Images

Il Guizhou, culla del multiculturalismo

Il Guizhou è piuttosto montuoso e ha un clima umido subtropicale. Il suo ambiente particolare, combinato con la scarsa popolazione, ha permesso a molte specie animali di prosperare nel Guizhou, tra cui uccelli e salamandre.
Alcune città importanti sono Zunyi, Bijie, Liupanshui e Anshun, anche se la loro area urbana non raggiunge nemmeno un milione di abitanti. Inoltre, più della metà del territorio del Guizhou è occupato da prefetture autonome gestite da minoranze etniche, che a volte vivono ancora secondo le proprie antiche usanze.
Guiyang, capital of Guizhou

Patria del Maotai, bevanda nazionale Cinese

La provincia ha un’economia e un’infrastruttura abbastanza sottosviluppate. Tra le sue attività principali vi sono la silvicoltura e la produzione di legname, tabacco e elettricità. Gli ultimi due sono tra i più grandi e redditizi prodotti locali, dal momento che Guizhou esporta elettricità al molto più ricco vicino, il Guangdong. Il territorio del Guizhou offre anche carbone, calcare, arsenico, scisti bituminosi.
La capitale Guiyang ha una zona di sviluppo economico e tecnologico per stimolare la crescita dell’area.
Nella provincia viene prodotto il famoso Maotai (o Moutai), il più importante liquore cinese. Il Maotai è anche una delle bevande nazionali della Cina.
Un altro punto importante per l’economia, che ha ancora molte potenzialità, è il settore del turismo.

Il Guizhou affascina ogni tipo di turista

Il Guizhou, tra le province cinesi, ha un enorme potenziale turistico, ma questo è sempre stato frenato a causa della sua posizione difficile. Ma se per ovviare al problema, si possono sempre costruire infrastrutture, non si può dire lo stesso per i siti turistici.
Il Guizhou ha un’incredibile varietà di minoranze etniche e punti di interesse.
Per chi cerca solo relax, come i lavoratori urbani che cercano di riposarsi lontano dal caos cittadino, offre la possibilità di vivere a ritmi molto più lenti per riprendersi dallo stress. Il turismo rurale, in questo senso, potrebbe crescere man mano che la Cina diventa sempre più ricca.

An autonomous prefecture in Guizhou

Il posto del Guizhou in Cina non è il migliore dal punto di vista economico e ha molto da migliorare. Sebbene non sia molto sviluppato, è una delle economie provinciali in crescita rapida in Cina, specialmente rispetto ai suoi vicini.
Per questo non possiamo ignorarne le potenzialità. La difficile posizione geografica può effettivamente rivelarsi conveniente per gli investitori che cercano un’area con poca concorrenza.

Lascia un commento