Vai al contenuto

Il Fujian: montagne, turismo, te’ e… politica

Il Fujian, nella costa sud-orientale della Cina, ha una situazione particolare: si tratta dell’unico territorio cinese parzialmente amministrato dal governo di Taiwan – nello specifico, alcune delle isole sulla costa. Il Fujian ha ospitato insediamenti umani per tantissimo tempo – e il suo territorio fa capire il motivo: vaste (ma non alte) catene montuose e colline, ricoperte di foreste, coprono la maggior parte del territorio, assieme ai suoi fiumi: questo, tuttavia, impedisce al tempo stesso la crescita, e le città non sono grandi per gli standard cinesi. La capitale, Fuzhou, e la città maggiore, Xiamen, non riescono a mettere insieme dieci milioni di persone.

Mappa delle province, municipalità, regioni autonome e regioni amministrative speciali della Cina. Fonte: chokkicx / Getty Images

Il Fujian: la Geografia

Il clima del Fujian è sub-tropicale, e persino nelle montagne le temperature estive sono alte. È inoltre soggetto a piogge e tifoni. Il suo territorio, ricoperto in larga parte di foreste, favorisce il turismo, specialmente da parte della popolazione urbana.
La popolazione (circa 40 milioni di persone) è per la maggioranza Han (con forte influenza Hakka). Vi sono anche minoranze come la She (di cui oltre la metà vive nel Fujian) e l’etnia musulmana Hui. La presenza di gruppi musulmani in Fujian parte da almeno settecento anni fa. Tuttavia, l’influenza Hakka rimane quella che ha reso la lingua e la cultura del popolo del Fujian speciale. Molti immigrati cinesi negli Stati Uniti vengono proprio dal Fujian.
A causa del territorio montuoso, le ferrovie del Fujian sono molto recenti – il Fujian ha ottenuto una connessione diretta con le vicine province dello Zhejiang e del Guangdong solo meno di venti anni fa.
Seppur l’infrastruttura della provincia non sia al livello delle altre province orientali, il Fujian ha da sempre fatto affidamento sulla sua costa per il trasporto via mare, e ha anche accesso a diversi aeroporti.

L’Economia

L’economia, tradizionalmente, si basa sulla produzione del te’: molte tipologie famose di te’ vengono proprio dal Fujian, come il Da Hong Pao, il Wulong (chiamato anche Oolong) e il Wuyi Yan. Il territorio limita l’agricoltura a frutti tropicali come il lychee e il longyan (consciuto in inglese come longan). Vi sono anche canna da zucchero e riso.
La vicinanza con Taiwan e l’enorme emigrazione passata verso gli Stati Uniti ha reso il Fujian un’area di investimento interessante sia per i residenti di Taiwan, sia per i cittadini cinesi oltremare. Un’altra importante porzione dell’economia del Fujian sta nel turismo. Tra i suoi siti turistici ve ne sono 4 considerati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, tra le quali le montagne Wuyi, considerate AAAAA dal governo cinese (il livello dato ai siti turistici migliori della Cina).
Zone di sviluppo industriale, economico, tecnologico e zone di commercio speciali, oltre ad aree specifiche per il turismo, si trovano in tutto il Fujian. Molte di queste si trovano a Fuzhou e a Xiamen, e un focus specifico viene dato alla cooperazione economica tra Taiwan e la provincia del Fujian grazie alle diverse zone di commercio speciali.

La Cultura

Il territorio del Fujian contribuisce alla sua diversità culturale. Diventa difficile per i residenti comprendersi a vicenda senza usare il mandarino, a causa della radicalizzazione dei loro dialetti. Si dice che in Fujian i dialetti di persone a dieci km di distanza diventino completamente diversi. La cultura del te’ e culinaria del Fujian sono anch’esse molto sviluppate: ad esempio, i metodi per la preparazione del te’ bianco, nero e wulong sono tutti originari del Fujian.

Fujian ha un enorme potenziale per il turismo, specie da quando le sue infrastrutture sono state migliorate per garantire la chance di raggiungerlo facilmente dal resto della Cina. Il panorama e le sue risorse naturali sono talmente stupefacenti che tutt’ora si possono trovare iscrizioni da parte di visitatori cinesi antichi, che ne tessono le lodi.

1 commento su “Il Fujian: montagne, turismo, te’ e… politica”

  1. Pingback: La Geografia della Cina: cosa devi sapere - SinoActive

Lascia un commento