Vai al contenuto

La Mongolia Interna: la più ricca regione della Cina (PIL pro capita)?

Mappa delle province, municipalità, regioni autonome e regioni amministrative speciali della Cina. Fonte: chokkicx / Getty Images

La Mongolia Interna è una Regione Autonoma al confine con Russia e Mongolia. Il nome del territorio è associato all’antica regione della Mongolia Esterna, che includeva il territorio della Repubblica di Mongolia e la provincia di Tuva, che appartiene alla Federazione Russa.
Il territorio varia molto tra la parte occidentale e quella orientale, e per questo motivo si parla di due aree: Mongolia Interna Occidentale e Orientale.
La Cina ha controllato la parte Occidentale (con alcune interruzioni storiche) dalla dinastia Zhou, circa 3000 anni fa. La parte Orientale fu invece annessa dalle tribù Jurchen, che poi fonderanno la dinastia Qing dominando la Cina dal 1644.
Come Regione Autonoma, la Mongolia Interna ha due lingue ufficiali: il mandarino ed il mongolo.

La Mongolia Interna, dove risiede la più grande porzione di popolazione mongola al mondo

La parte sud-occidentale della Mongolia Interna raggiungere il famoso altopiano Tibetano e il deserto del Gobi. La Mongolia Interna è tra le aree più vaste della Cina, e da sola occupa più di un milione di km quadrati. A causa della vastità del territorio, il clima varia molto, ma in generale gli inverni sono lunghi, freddi e asciutti, le primavere vengono annunciate da forti tempeste di sabbia e le estati sono asciutte e molto calde.
La popolazione è principalmente Han, ma la minoranza Mongola consta di più di 5 milioni di persone. Si tratta di più di tre volte la popolazione mongola della Mongolia stessa. C’è anche una minoranza Manciù significativa, e sono presenti etnie quali la Hui e la Daur.

A yurt in Inner MongoliaSi potrebbe dire che il clima non è esattamente ospitale. E in effetti la popolazione totale è abbastanza ridotta per una regione cinese: solo 25 milioni di persone vivono nella Mongolia Interna.
La capitale è Hohhot. Altre città, come Chifeng e Hongliao contano una popolazione maggiore (tra i 3 e 4 milioni di persone). Altre città famose dell’are sono Ordos e Hulunbuir.

L’economia più ricca della Cina, dopo Hong Kong e Macau?

La Mongolia Interna ha tutte le caratteristiche tipiche di una zona sottosviluppata: regione autonoma, al confine, vasta ma scarsamente popolata e clima ostile. Le infrastrutture non sono molto sviluppate.
Eppure la sua economia va alla grande. Il PIL pro capita nel 2015 era il più alto dopo le municipalità di Shanghai, Beijing e Tianjin (e le SAR di Hong Kong e Macao), e non si tratta certo di un paragone molto corretto. Del resto, sono tutte zone urbane con territori ridotti.
Ma com’è possibile tutto ciò?
Il territorio della Mongolia Interna ha una quantità immensa di risorse naturali. I locali estraggono un quarto del carbone di tutto il pianeta. Ci sono anche risorse del calibro di terre rare, gas naturale, cashmere e le più grandi riserve di zirconio, berillio e niobio di tutta la Cina.

The Mausoleum of Genghis Khan, in Ordos, Inner Mongolia
Il Mausoleo di Genghis Khan ad Ordos, nella Mongolia Interna

L’industria è, ovviamente, basata sulla produzione energetica (inclusa quella eolica: il potenziale per l’eolica è il più grande dalla Cina) e la metallurgia.
Baotou, Erenhot ed Hohhot hanno delle zone speciali. Queste aree promuovono sviluppo di alta tecnologia, esportazioni e collaborazione economica con la Repubblica di Mongolia.

L’eredità di Genghis Khan e della dinastia Yuan

La Mongolia Interna è sede di diverse culture e lingue.
Come in Mongolia, Genghis Khan è una figura positiva, presente nella religione locale, il che è molto interessante. Genghis Khan, infatti, conquistò la Cina assieme al nipote Kublai Khan, massacrando milioni di cinesi nelle loro invasioni.
Eppure, Genghis è considerato il fondatore originale della dinastia Yuan, e per questa ragione è parte sia della cultura Mongola che di quella Cinese.
C’è anche un Mausoleum di Genghis Khan, ad Ordos, anche se non è presente il corpo originale, che non è stato mai trovato.
La Mongolia Interna è inoltre famosa per la sua importanza come sede di atterraggio delle missioni spaziali. Molti team cinesi ed il loro equipaggiamento, infatti, sono atterrati proprio lì.

La Mongolia Interna è una zona difficile per sviluppare il terziario, e questo rende la sua più grande forza – le risorse naturali – una debolezza. Un giorno, infatti, queste finiranno. Quel giorno, cosa guiderà l’economia della Mongolia Interna?
Considerate le dimensioni del territorio e la popolazione ridotta, però, quel giorno è ancora molto, molto lontano.

Lascia un commento